GADOS – GRUPPO DONNE OPERATE AL SENO Onlus

Il Gados, affiliata onlus, è un’associazione formata da donne operate per tumore alla mammella, operatori sanitari e da tutti coloro che intendono collaborare sul piano umano, educativo, psicologico, formativo, sociale, economico e tecnico scientifico.

Il nostro scopo è:

  • fornire un sostegno alla donna operata o in attesa di un intervento chirurgico alla mammella;
  • aiutare le donne operate a recuperare e facilitare un loro inserimento familiare e sociale;
  • sensibilizzare gli operatori socio-sanitari, le autorità e l’opinione pubblica


Il G.A.D.O.S. (Gruppo Assistenza Donne Operate al Seno)
svolge la propria attività all’interno dell’Ospedale Sant’Anna di Torino grazie alla sensibilità dei suoi amministratori e al supporto di più di 400 Socie da circa vent’anni.
L’Associazione è formata principalmente da donne operate per tumore alla mammella che utilizzano la propria esperienza e la propria sofferenza per aiutare altre donne operate a recuperare e facilitare il ritorno nell’ambito familiare, sociale e lavorativo.

Il riscontro di un’anomalia al seno provoca quasi sempre uno stato di alterazione ed una forte reazione emotiva: lo stress comprende la paura della malattia, dell’anestesia, dell’intervento chirurgico e non ultimo la paura della mutilazione.

Il cancro è ancora oggi una malattia mitizzata che colpisce l’immaginazione e che si suppone conduca sempre e comunque alla morte. In questi anni la nostra esperienza ci ha insegnato che ciò non corrisponde sempre a verità. Il nostro impegno è sensibilizzare gli operatori socio-sanitari, le autorità e l’opinione pubblica affinché attraverso un capillare programma di educazione sanitaria e prevenzione, la diagnosi precoce, la più precoce possibile, impedisca che questo concetto resti radicato.

In effetti in questi ultimi anni molto è cambiato, vogliamo pensare anche grazie all’attività delle associazioni di volontariato in campo oncologico ed il tumore non si chiama più “brutto male”.

La scoperta della malattia determina un grande cambiamento, spesso si riscoprono desideri, forza personale, amore per le cose non date per scontate. La malattia che credevamo ci volesse uccidere diventa il nostro punto di forza, la nostra arma per riscoprire una nuova vita, la solidarietà e perché no, la voglia di aiutare gli altri.

I corsi di formazione per volontarie che il G.A.D.O.S. organizza ogni due anni, vedono un grande ricambio e soprattutto si evidenzia un gran bisogno di informazione semplice e chiara, diretta. Anche il linguaggio è cambiato: il dialogo con il malato oncologico, quando i termini utilizzati sono semplici diventa il primo e fondamentale atto terapeutico.