Chi siamo

LA NOSTRA STORIA

L’Associazione Pubblica Assistenza RADIO SOCCORSO SOCIALE (RSS) – Onlus è stata  costituita il 23/5/2011 su iniziativa di alcuni soci che già in precedenza (dal febbraio 2009) svolgevano attività di accompagnamento di malati oncologici e di disabili operando come Settore SOCIO ASSISTENZIALE di altra associazione che si dedicava alla Protezione Civile.

Dopo la costituzione di Radio Soccorso Sociale come realtà autonoma e con il passaggio alla nuova Associazione di tutti i soci che già operavano nel settore degli accompagnamenti ospedalieri, l’attività nel settore socio assistenziale non solo è proseguita ma si è ulteriormente incrementata sia come numero di volontari che come servizi effettuati. Infatti quotidianamente accompagniamo malati per le terapie ospedaliere  con particolare riferimento:

  • ai bambini;
  • ai malati oncologici e leucemici;
  • ai disabili,
  • agli anziani,
  • ai sacerdoti ricoverati presso la Casa del Clero di Torino.

Effettuiamo inoltre numerosi servizi richiesti dalla Circoscrizione VII e da alcune Parrocchie.

Radio Soccorso Sociale, che è composta esclusivamente da volontari, conta su un organico di n. 24 Soci di cui 15 operativi, e attualmente opera con una stabile collaborazione con altre Associazioni (anche internazionali) quali IL PONTE MICT, ATMO, AIL, Il PORTICO, L’ANSE e  che ci hanno affidato il quotidiano servizio di accompagnamento di malati di cancro o leucemie dal Cottolengo,  Casa OZ, Casa Cilla, ed altre residenze private agli Ospedali Regina Margherita, CTO, COES Molinette, IRCC di Candiolo, San Vito di Orbassano ecc. per cure mediche.

Curiamo inoltre il  trasferimento dei pazienti, in particolare bambini che arrivano dall’estero o che ripartono al termine del ciclo di cure, verso gli aeroporti di Caselle, di Linate/Malpensa ed Orio al Serio.

L’Associazione inoltre, in collaborazione con altre (FORMA del Regina Margherita, PROGETTO GIADA Onlus, AMAR, AUSER)  si preoccupa anche di allietare i bimbi malati di cancro e leucemia infatti tutti gli anni accompagniamo i bambini malati al mare (soggiorni a Loano ed ad Albenga), ai monti (Giaveno, Corio Canavese, Forno di Coazze, San Raffaele Cimena) e per diverse altre attività ludiche quali visite al museo dell’auto, al Santuario di Castelnuovo Don Bosco nonché presso il locale Aero Club dove una Associazione amica “ I Falchi di DUFFY” li fa volare sulle colline dell’Astigiano consegnando loro anche l’attestato  di “pilota per un giorno”.

L’Associazione opera anche nel campo della Protezione Civile intesa come supporto alla popolazione. Siamo infatti stati presenti  in occasione del terremoto dell’Aquila ed in Emilia nei campi organizzati dall’Anpas  Nazionale  prestando servizio con alcuni volontari sia presso l’Ospizio di Barisciano (Aquila) che nel campo di Mirandola (Emilia).

Tutti gli anni prestiamo servizio di prevenzione in  manifestazioni sportive (Triatlon, Festa dello Sport Organizzata dalla VII Circoscrizione) e Religiose (Processione Maria Ausiliatrice, dei Cerignolani, della Consolata) nonché altre iniziative organizzate dalla Pastorale della Salute, dalla Pastorale Universitaria e Pastorale Giovani.

In particolare nel 2015 per quanto attiene l’Ostensione della Sacra Sindone l’Associazione, facendo parte della Consulta Diocesana della Pastorale della Salute, è stata incaricata a svolgere servizi di accoglienza dei pellegrini malati ed il loro accompagnamenti dalle stazioni ferroviarie agli Ospedali messi a disposizione per la loro sistemazione. Inoltre diverse Parrocchie o Organizzazioni che si occupano di Pellegrinaggi ci hanno contattato per curare il trasferimento di  malati non deambulanti all’inizio del percorso della Sacra Sindone e viceversa per un totale di 96 pellegrini ed una percorrenza totale di 574 Km.

L’Associazione – ONLUS – è iscritta nel:

  • Registro delle Organizzazioni di Volontariato della Regione Piemonte – Provincia di Torino con determina n. 41-10216/2012;
  • Registro delle Associazioni del Comune di Torino con determina 2015/05589/001;
  • All’ANPAS Comitato Regione Piemonte e all’ANPAS Nazionale;
  • Fa parte della Consulta Diocesana della Pastorale della Salute della Diocesi di Torino;
  • Fa parte del FORUM Interregionale Permanente del Volontariato Piemonte e Valle d’Aosta.

I Volontari  sono stati addestrati e formati con:

  • Corso di Primo Soccorso tenuto da formatori ANPAS.

Inoltre, su base volontaria, diversi soci hanno frequentato ed ottenuta l’abilitazione:

  • SARA con formale riconoscimento della Regione Piemonte in relazione al superamento del corso sostenuto alla presenza di Medici 118;
  • DAE per l’utilizzo del Defibrillatore con conseguimento dell’attestato di abilitazione valido su tutto il territorio nazionale;
  • Guida Sicura;
  • Corso con Psicologa dell’ASL specializzata nella formazione degli infermieri addetti all’assistenza a malati oncologici.

I volontari disponibili ad operare come Protezione Civile sono formalmente inseriti nella Colonna Mobile Regionale e Nazionale di ANPAS, ed in occasione dei terremoti dell’Aquila e dell’Emilia, hanno operato in supporto alla popolazione sia presso l’ospizio di Barisciano (Aquila) che nei diversi campi (in particolare Mirandola – Emilia) allestiti dall’ANPAS Regionale.

I volontari annualmente operano come Protezione Civile per svolgere servizi di prevenzione ed assistenza in occasione delle Processioni di Maria Ausiliatrice e Consolata ed in diverse altre manifestazioni o processioni organizzate dalla Parrocchia di San Giulio d’Orta, dalla Pastorale Diocesana della Salute, dalla Pastorale Giovani e dalla Pastorale degli Universitari.

Nel 2015 per quanto attiene l’Ostensione della Sacra Sindone l’Associazione, facendo parte della Consulta Diocesana della Pastorale della Salute, è stata incaricata a svolgere servizi di accoglienza dei pellegrini malati ed il loro accompagnamenti dalle stazioni ferroviarie agli Ospedali messi a disposizione per la loro sistemazione. Inoltre diverse Parrocchie o Organizzazioni che si occupano di Pellegrinaggi ci hanno contattato per curare il trasferimento di  malati non deambulanti all’inizio del percorso della Sacra Sindone e viceversa per un totale di 96 pellegrini ed una percorrenza totale di 574 Km.