Poesie

Campanili d’azzurro     

Campanili d’azzurro
risuonano nel vento
ed io
minuscolo battacchio oscillo senza fine
cercando il mio posto 
nel concerto della vita.

(Marino Pasqualone)

 

 

Sarò erba

Sarò erba
piegata dal vento
dal passo dell’uomo
dal peso del tempo.
Sarò erba
che il sole accarezza che si piega nel fango 
ma che non si spezza.
Sarò erba
che l’autunno ingiallisce
e rende insensibile e stanca
sarò erba
a cui l’inverno e l’inverno elargisce una morte gelida e bianca.
(Marino Pasqualone)